Disturbo ossessivo compulsivo – DOC

Il disturbo ossessivo compulsivo è sicuramente uno dei disturbi più invalidanti, poiché condiziona moltissimi aspetti della vita del paziente rendendola talvolta un vero inferno di ansia e paure: vediamo come si può combatterlo.

disturbo-ossessivo-compulsivo
Il DOC è un disturbo d’ansia caratterizzato da pensieri indesiderati e ripetitivi, e da comportamenti rituali che la persona si sente costretto a svolgere. I pensieri ossessivi e i rituali comportamentali sono irrazionali, ma nonostante ciò non si è in grado di opporre resistenza e liberarsene.

Le cause del disturbo ossessivo compulsivo (DOC) possono essere molteplici: chi soffre di questo disturbo è portato a estremizzare alcune delle sue paure entrando in uno stadio di ansia irrazionale.

Sintomi e ossessioni

Il disturbo ossessivo compulsivo si manifesta attraverso diversi sintomi piuttosto tipici, rendendosi conto dei quali è quindi possibile accorgersi di esserne vittima e quindi cercare prontamente l’aiuto di uno psicoterapeuta esperto che possa aiutarlo.

I principali sintomi e ossessioni includono:

  • Preoccupazioni di contaminazione (germi, sporco, ecc...)
  • Pensieri aggressivi o immagini (danni a sé e degli altri)
  • Pensieri sessuali o immagini
  • Pensieri religiosi o immagini
  • Pensieri sulla simmetria e l'ordine
  • Parole ricorrenti, frasi, canzoni, numeri

Le principali compulsioni

Tutte queste ossessioni poi si esplicano attraverso compulsioni che spesso portano a comportamenti illogici – e a volte molto fastidiosi – nella vita di tutti i giorni.

Le principali compulsioni sono:

  • Lavaggio continuo delle mani
  • Ordinare oggetti/mettere in simmetria oggetti
  • Controllo frequente delle serrature delle porte, delle finestre, interruttori della luce, prese elettriche, ecc…
  • Evitare contatti con oggetti di uso quotidiano come lavandini, bagni, maniglie delle porte, oppure qualunque cosa che un individuo creda sia contaminata
  • Accomodare senza che ve ne sia bisogno i contenuti di cassetti, scaffali, ripostigli, armadietti, oppure raddrizzare i tappeti, riavvolgere le persiane
  • Cercare continuamente rassicurazione dagli altri che non si è commesso o che non si commetteranno azioni inaccettabili, inappropriate o immorali
  • Dire preghiere ripetutamente per assicurarsi che non si è commesso o non si commetteranno azioni inaccettabili, inappropriate o immorali

Come si cura

Negli studi E. Carbone di Milano e Piacenza siamo specializzati nella cura del disturbo ossessivo compulsivo. Le linee guida internazionali per il trattamento del DOC indicano la psicoterapia cognitivo-comportamentale come trattamento psicoterapeutico di elezione per bambini, adolescenti e adulti con questo disturbo.

Uno studio ha messo in evidenza come la terapia cognitivo comportamentale influisce sul cervello e ha dimostrato che un cambiamento significativo dell’attività in alcune regioni del cervello, può essere prodotto con un minimo di 4 settimane di terapia effettuata quotidianamente in pazienti con disturbo ossessivo compulsivo (DOC).

Il nostro team di esperti psicologi e psicoterapeuti si serve in particolar modo proprio della terapia cognitivo comportamentale, attraverso la quale è possibile far capire direttamente al paziente che le sue paure sono irrazionali e farlo combattere in prima persona con le sue ossessioni, in modo da poterle sconfiggere.
Se anche tu ti riconosci in alcuni o tutti questi sintomi od ossessioni, non esitare a contattarci per un consulto gratuito in uno dei nostri studi di Milano e Piacenza: potremo aiutarti a trovare il rimedio più adatto per il tuo disturbo, studiando la terapia più adatta a te.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.
Per conoscere tutti i dettagli sul trattamento dei dati personali, visitare la pagina Informativa Privacy.

Chiudi