DSA: cosa sono i disturbi specifici di apprendimento e come si trattano

I disturbi specifici dell’apprendimento affliggono ormai il 15% dei bambini in età scolare: è quindi molto importante sapere come agire per contrastarli

Al giorno d’oggi, purtroppo, i DSA – un acronimo che sta per “disturbi specifici di apprendimento” – sono molto comuni e diffusi tra i bambini che frequentano i primi livelli della scuola obbligatoria, in particolare elementari e medie: si sente infatti parlare frequentemente di dislessia, disgrafia e discalculia – di sovente con molta leggerezza – tuttavia spesso non si comprende a fondo la criticità di tali disturbi.

dsa

Disturbi Specifici dell'apprendimento (DSA) sono un gruppo eterogeneo di disturbi che consistono in significative difficoltà nell'acquisizione e nell'uso di abilità di lettura, scrittura e calcolo, presumibilmente dovuti a disfunzioni del sistema nervoso centrale. Tali disturbi si delineano in un quadro cognitivo nella norma, quindi non sono causati da ritardo mentale o da altre condizioni simili.

I principali DSA

Tra i disturbi dell’apprendimento più comuni si possono senz’altro elencare:

  • Dislessia: è la difficoltà che riguarda la capacità di leggere e scrivere in modo corretto e fluente.
  • Disgrafia: è il disturbo specifico del calcolo che si presenta come la difficoltà di automatizzare semplici calcoli, le tabelline, o manipolare i numeri e i segni aritmetici.
  • Discalculia: è il disturbo specifico della scrittura di natura visuo-motoria; è una difficoltà di tipo esecutivo del tratto grafico che rende il testo incomprensibile per i bambini stessi e per gli altri.
  • Disortografia: è il disturbo specifico della scrittura di natura linguistica che si manifesta con frequenti errori ortografici.

Ciò che spesso si tende a trascurare è che questi disturbi di apprendimento possono associarsi tra di loro o ad altri disturbi, come il deficit di attenzione e iperattività, al disturbo specifico del linguaggio, all’ansia e alla depressione, quindi è molto importante ricercare l’aiuto di uno psicologo qualora si notino nel bambino i sintomi di uno o più di questi disturbi dell’apprendimento, magari quando si rapporta con la scuola per le prime volte.

Come si trattano i DSA

Negli studi E. Carbone di Milano e Piacenza il nostro team di psicologi e psicoterapeuti può aiutare il tuo bambino a superare la dislessia, la disgrafia, la discalculia e eventuali altri disturbi dell’apprendimento in vari modi: ad esempio possono venir proposti al bambino esercizi volti consolidare le strategie di lettura, in modo da automatizzare l’identificazione delle sillabe e quindi incrementare la rapidità senza compromettere l’accuratezza. Altro compito fondamentale dello psicologo sarà parimenti andare a lavorare sul livello di autostima del bambino, che è spesso molto basso nei bambini che hanno DSA.

Se quindi pensi che tuo figlio possa soffrire di un disturbo specifico dell’apprendimento, non esitare a contattarci per un consulto gratuito nei nostri studi di Milano e Piacenza: la nostra equipe è iscritta all'elenco dei soggetti autorizzati ad effettuare attività di prima certificazione diagnostica valida ai fini scolastici secondo quanto previsto dalla l. 170/2010 (delibera Asl n° 1499 del 10/11/2014).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.
Per conoscere tutti i dettagli sul trattamento dei dati personali, visitare la pagina Informativa Privacy.

Chiudi