Disturbi emozionali e comportamentali dell’infanzia: cosa sono e come si trattano

L'emozione è un'esperienza complessa, multidimensionale e con un valore adattivo, determinata da esperienze piacevoli o spiacevoli, interne o esterne, e caratterizzata da peculiari reazioni somatiche e determinate qualità affettive

A volte i bambini e i ragazzi non riescono a gestire bene le emozioni e possono quindi non riconoscerne alcune sulla base del comportamento non verbale degli altri e di conseguenza comportarsi in modo non adeguato alla situazione; possono non dare voce alle loro emozioni, percepite alle volte come un vago disagio che li porta a reagire con esplosioni di rabbia verso l'esterno; possono infine sperimentare eccessiva ansia, tristezza o paura in molte situazioni a causa di interpretazioni troppo rigide o non funzionali delle emozioni. Si parla in questo caso di disturbi emozionali dell’infanzia e l’aiuto di uno psicologo in questo frangente può essere determinante per affrontare la situazione nel miglior modo possibile.

problemi emotivo comportamentali

Questa tipologia di disturbo emotivo-comportamentale influenza lo sviluppo e la qualità di vita dei bambini/ragazzi: solo coloro che hanno un buon equilibrio sul piano emotivo hanno infatti buone probabilità di instaurare soddisfacenti relazioni sociali e di interagire in modo adeguato sia in ambito famigliare che scolastico.

Quali sono i disturbi emotivo-comportamentali nei bambini e nei ragazzi?

  • Impulsività
  • Rabbia e aggressività
  • Eccessiva timidezza
  • Paure non adeguate all’età
  • Disturbi del sonno
  • Irrequietezza
  • Mutismo elettivo
  • Ansia sociale
  • Disturbo ossessivo-compulsivo
  • Tic

Come si risolvono i disturbi emotivi e comportamentali nei bambini?

Per aiutare i bambini/ragazzi a prendere consapevolezza delle proprie emozioni - anche quelle più negative - è importante potenziare l'intelligenza emotiva che fa riferimento alla capacità di controllare sentimenti ed emozioni proprie e altrui, di distinguere tra di esse e di utilizzare queste informazioni per guidare i propri pensieri e le proprie azioni. Per far ciò è possibile intervenire con l'educazione razionale emotiva, una procedura psicoeducativa che mira a insegnare al bambino ad affrontare le sue emozioni disfunzionali potenziando le sue capacità di pensare in modo costruttivo e razionale.

Gli obiettivi di tale intervento sono:

  • L'alfabetizzazione emozionale che, attraverso l'apprendimento di specifiche abilità di monitoraggio dei propri pensieri automatici, porta il bambino/ragazzo a riconoscere gli aspetti più rilevanti delle sue emozioni, favorendo la capacità di gestire le emozioni spiacevoli (minimizzandone l'impatto nella vita) e massimizzare le emozioni piacevoli.
  • Potenziare il comportamento assertivo, il comportamento di relazione che implica un'onesta espressione dei propri bisogni, desideri, sentimenti e opinioni adeguatamente e coerentemente alla situazione specifica in cui ci si trova senza sensi di colpa, imbarazzo e paura di esprimere il proprio pensiero.

Negli studi E. Carbone di Milano e Piacenza, il nostro team di psicologi e psicoterapeuti esperti saprà studiare il miglior percorso per aiutare tuo figlio a superare i disturbi emotivo-comportamentali dell’infanzia: non esitare quindi a contattarci per un consulto gratuito.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.
Per conoscere tutti i dettagli sul trattamento dei dati personali, visitare la pagina Informativa Privacy.

Chiudi